Scarpe

PicsArt_1347209061829.jpgSe fossi nelle tue scarpe, se fossi stata, mi avrebbero guardato le suole.

Gridi dal quarto piano. Nelle tue scarpe, seduta, sorda. Poggiata la penna, esaurita la parola, riempita una lettera di quel ping-pong delle ore notturne. Parole da te, a te, per te, con te. E tu.

E lui. Fuori da te, tuo figlio che non leggerà mai che è stato meglio così. Non tutte le lettere arrivano a destinazione.

Com’è lineare il tuo sentimento. Nelle tue scarpe, chi grida quattro piani più in basso, non è entrato. Lo sai.

“Non ti buttare!”

Scarpeultima modifica: 2013-08-05T02:06:00+00:00da perdove
Reposta per primo quest’articolo